Piz de Mucia SA1 2020

Abbiamo chiesto ad un nostro allievo di scrivere le sue impressioni della gita di domenica scorsa; ringraziamo Giuseppe Tremari per il racconto. 😁

Domenica 23 febbraio abbiamo affrontato la quarta uscita pratica. Destinazione San Bernardino, il nostro obiettivo è il Piz de Mucia, una bella salita da 1.200 mt.

La giornata presenta un tempo variabile e il clima molto dolce. Oramai gli Allievi hanno preso dimestichezza con l’attrezzatura. All’arrivo, si formano rapidamente i Gruppi e si parte. Saliamo veloci e ci inoltriamo nel bel vallone dell’Alp Vigon. WhatsApp Image 2020-02-23 at 16.18.18L’obiettivo della giornata è l’applicazione dei criteri di riduzione del rischio valanghe; la considerazione dei fattori di rischio e l’osservazione del manto nevoso; nonché la scelta della traccia.

Il Gruppo si allunga, formando un biscione che serpeggia, ognuno con il proprio ritmo.

Dopo una prima salita, la parte centrale del Vallone ci permette di riprenderci con un bel falso piano. Sulla nostra sinistra si staglia la cresta del Pan de Zucher.

La neve appare bella, in alcuni punti un po’ crostosa. Ci impegniamo a ricercare la massima adesione delle pelli al manto nevoso e la salita non presenta particolari problemi. L’ultima parte, alquanto ripida, ingaggia gli Allievi, in una serie di conversioni a monte, le famose pertichette, alcune particolarmente impegnative.

Proseguiamo puntando decisi al fondo della valle, dove ci aspetta un ripido strappo che ci porterà ai 2.957 m nei pressi di un pietrone sotto la vetta, il nostro deposito sci. Finalmente la nostra meta.

WhatsApp Image 2020-02-23 at 16.18.59

La vista è splendida, peccato che il sole si faccia desiderare. Una breve pausa per riposare e rifocillarci ed è ora di scendere.

Sciamo a gruppetti sparpagliati, ricompattandoci regolarmente ogni tot. La neve morbida, in alcuni tratti è talmente bagnata che sembra di sciare sul vinavil. 😬

E’ il momento di ripassare la tecnica di discesa e gli Istruttori si prodigano nelle spiegazioni, in particolare sulla posizione del corpo e i movimenti delle gambe.

La sciata è comunque bella, su pendii che offrono varie difficoltà. In breve tempo raggiungiamo le auto. La giornata è stata faticosa ma piena di soddisfazioni. 😁

La stanchezza si fa sentire, unitamente all’euforia di aver fatto una bella gita. Dalle auto spuntano delle bottiglie di prosecco: Giuditta compie gli anni e il Gruppo si sente in dovere di festeggiare adeguatamente. 🎂

Giuseppe Tremari