Val Formazza per chiudere SA1 2019

Con questo bellissimo fine settimana di sole in val Formazza, si conclude con successo il corso base 2019.

Foto di gruppo

Con il corso avanzato arriviamo al rifugio Margaroli, veloce pranzo e pomeriggio didattico con simulazione di autosoccorso in valanga.  Il gruppetto di allievi, mandati in confusione da un istruttore che simula supestite in panico, estraggono con successo entrambi gli ARtVA sepolti.

Non mancano di certo gli errori, ma d’altronde è per gli allievi del corso base, questa è la prima “vera” esperienza da autogestire.Cena prelibata

Cibo ottimo al Margaroli e finita la cena tutti a nanna.

Al mattino i primi partono all’alba, mentre noi ce la prendiamo con comodo e partiamo verso le 8:30.

La neve sulla prima rampa che sale al passo di Nefelgiù è dura e tutta rovinata da passaggi precedenti; chi ha messo i rampanti (per la prima volta in tutto il corso) valuta che, la noia di averli ai piedi viene del tutto dimenticata dalla sicurezza che invece ti trasmettono nel progredire sul difficile!

La nostra vetta

Saliamo fino ad una bella cimetta (2735m) vicino al passo di Nefelgiù prima di buttarci nell’omonimo canalone.La bellissima discesa

Di lassù riusciamo a godere un magnifico panorama verso S e scorgiamo pure in nostri amici più esperti del corso avanzato che, in sincronia con noi, arrivano in vetta alla Punta d’Arbola.

Stretta di mano con tutti e giù verso il lago di Morasco e poi Riale e la meritata birra.

Arrivederci a presto ancora con noi per altre bellissime avventure.